Castell’Azzara

aliaksandra patapavaCastell’Azzara, collocata a 815 metri sopra il livello del mare, domina un magnifico paesaggio che dalla Val d’Orcia arriva alla Maremma, al lago di Bolsena, e permette allo sguardo di viaggiare dagli appennini alle isole toscane per giungere fino alla Corsica.

Furono Ildebrandino, Bonifacio e Guglielmo Aldobrandeschi che nel 1212 scelsero di edificare il loro castello in questa posizione assolutamente strategica per la difesa del territorio: un’imponente struttura fortificata e turrita con cui si voleva celebrare la potenza di quella famiglia ed inibire le mire espansionistiche della vicina Orvieto.

Nacque così Castell’Azzara, nome – che secondo leggenda – venne attribuito alla fortezza dopo che i tre fratelli si erano giocati alla “zara” (ovvero ai dadi) l’edificazione stessa del fortilizio.

Rimasta possesso dei Conti Aldobrandeschi, al momento della divisione della famiglia nei due rami di Sovana e Santa Fiora (1274-76), Castell’Azzara fu inclusa nella Contea di Santa Fiora. Nel 1430 passò alla Famiglia Sforza per poi essere ceduta nel 1600 ai Medici e quindi confluire nel Granducato di Toscana.

Di questa lunga storia restano molte significative tracce come la Villa Sforzesca voluta dal cardinale Alessandro Sforza ed edificata alla fine del ‘500 su progetto degli architetti Tiberio Calcagni e Giovanni Fontana o la Rocca Silvana (nella frazione di Selvena), una delle più importanti roccaforti del medioevo nella zona del Monte Amiata.

Da non perdere una visita alla Riserva naturale del Monte Penna con le sue numerose grotte con stalattiti e stalagmiti o il bosco della Fonte, costituito da formazioni miste di acero e ancora piante di castagno di eccezionali dimensioni.

Tra le prelibatezze per il palato ecco il tartufo, prezioso frutto di questa terra che diventa protagonista di molti piatti tipici e che in occasione di “Zucche in Festa” si sposa proprio a preparazioni a base di zucca come i tortelli o “Topi di Castell’Azzara”, particolari dolcetti a forma di mezzaluna.

Castell’Azzara
http://www.castellazzaraonline.it/
Facebook: Pro Loco Castell’Azzara
Email: proloco@castellazzaraonline.it